Il tempo si è fermato.

orologiFebbraio/Marzo 2013

Renato Bucci annunciava che non avrebbe partecipato ad eventuali primarie del centrosinistra e che probabilmente avrebbe concorso  alla carica di Sindaco, magari con l’appoggio di SEL e di qualche ex consigliere trombato dal centro destra (Tedeschi). Il PD giocava a testa o croce per decidere chi candidare e se candidare qualcuno. Rifondazione continuava nel suo anonimato chiedendosi il perchè continuassero a fare politica e con qualche gazebo contro il nucleare e contro la pena di morte sparsi per la città tentavano di concedersi visibilità. I grillini coratini si caricavano a molla nell’attesa di presentare una lista di visionari. Nel centrodestra si organizzavano incontri di wrestling per decidere chi dovesse ambire allo scettro di Perrone strizzando l’occhio, nel frattempo, a eventuali candidati imprenditori o personalità dell’esercito. Una frangia di ex consiglieri e militanti di Forza Italia/PDL formava Corato Protagonista con un candidato sindaco tutto loro. Il tutto mentre a Roma si eleggeva un premier che non ha mai vinto le elezioni.

Febbraio/Marzo 2014.

Renato Bucci ha confermato da tempo che non parteciperà ad eventuali primarie del centrosinistra e che probabilmente concorrerà da solo alla carica di Sindaco, magari con l’appoggio di SEL e di qualche ex consigliere trombato dal centro destra (Carlo Roselli). Il PD gioca a testa o croce per decidere chi candidare e se candidare qualcuno. Rifondazione continua a chiedersi il perchè del loro impegno politico e presto ci delizierà con i suoi gazebo contro il nucleare e contro la pena di morte. I grillini sono alla ricerca di nuovi visionari da candidare rastrellando la rete e Facebook. Nel centrodestra non sono ancora iniziati gli incontri di wrestling vero e proprio ma sui social network hanno sguinzagliato i fake che organizzano Catfight come se niente fosse e nel frattemo è lotta a 3 tra Salerno, Mazzilli e Cifarelli strizzando l’occhio, nel frattempo a eventuali candidati imprenditori.. Una frangia di ex consiglieri e militanti di Forza Italia/PDL fondava Asso di Bastoni con un candidato sindaco tutto loro. Il tutto mentre a Roma si eleggeva un premier che non ha mai vinto le elezioni.

Prendi un anno di vita e buttalo nel cesso.

That’s Italy, That’s Corato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...