I 13 apostoli

Il tira è molla è stato tosto, ma alla fine il senatore ce l’ha fatta a consegnare per la seconda volta la città in mano al commissario prefettizio. Dunque ci siamo. Le 13 firme sono finalmente arrivate, e se non sono arrivate prima era solo perché si è tentato invano fino all’ultimo una mediazione che non facesse apparire l’autografo del senatore del governo delle larghe intese. Ma la variabile impazzita Cannillo (quello del mero fraintendimento) e il prossimo vescovo della diocesi di Trani Carlo Roselli hanno reso le cose un po’ più complicate. A questo punto l’accelerazione verso la consegna delle firme è stata brusca e si è passati da una conferenza stampa dove il probabile futuro candidato sindaco del centro destra ci avvisava che “il tempo era scaduto e che da allora in poi si sarebbe navigato a vista” a consegnare le dimissioni nell’arco di 15 giorni. Nel mezzo la consegna delle linee programmatiche per l’approvazione del bilancio. Ora mi chiedo, perché non dimettersi 15 giorni fa? Perché non farlo in consiglio comunale invece che con un comunicato. Ma quel «Più si va avanti più si fanno danni» pronunciato da Attilio de Palma significa che più si va avanti e più si rischia di non avere le 13 firme o che più si lascia fare a questa amministrazione e più si corre il rischio che si smascherino tutti gli altarini del senatore?

13perrone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...