Percorso vita o pericolo di morte?

Immagine

Esattamente 5 anni fa, la villa comunale di Corato era uno dei capisaldi del programma elettorale di un giovane e rampante politico coratino. Infatti sul retro di uno dei suoi santini era ben visibile lo slogan “Con l’introduzione progressiva del WIFI all’interno della biblioteca, DEL PARCO COMUNALE e delle scuole finalmente CI collegheremo a internet in maniera facile e gratuita”.  In realtà da allora poco è cambiato.

Parcheggi rosa

Oggi come allora, mia moglie, in attesa del mio secondogenito, continua a lamentare l’assenza dei tanto reclamizzati parcheggi rosa (anzi,  l’esperimento pista ciclabile ha di fatto peggiorato la situazione parcheggio), però in compenso molte persone hanno la possibilità di collegarsi gratuitamente e facilmente (basta una semplice registrazione) a internet. Oddio, la zona tanto vasta non è, smartphone alla mano, l’unica piazza coperta dal servizio è Piazza Sedile, ma poi basta spostarsi su Corso Mazzini o su Via Duomo e il segnale ci manda tanti saluti.

Capitolo Parco Comunale.

Le premesse per rendere vivibile una zona mai tanto amata dai coratini c’erano tutte. Qualche manifestazione canora ambientata nel parco e il “percorso vita” che ha effettivamente avvicinato tanta gente all’attività all’aperto. Ma la situazione è andata anno per anno peggiorando sino ad arrivare a quella che oggi oserei definire una situazione “a rischio” e che per salvaguardare l’incolumità di chi la frequenta, sia per correre, sia per portarci i bambini e sia per fare semplicemente una passeggiata bisognerebbe prendere una decisione drastica: la chiusura e la messa in sicurezza di tutta la zona.

Innanzi tutto diciamo che che le uniche frequenze che si riescono a captare sono quelle che continua a emanare indisturbato l’elettrodotto a cui si sono aggiunti due mega ripetitori di telefonia mobile. Quindi se qualcuno volesse il wifi, deve pagare di tasca propria, e quindi si  prega di avvisare l’usciere del teatro comunale che nulla è stato fatto al riguardo, ma quello che mi preme sottolineare è l’attuale stato di degrado e di abbandono in cui il parco verte ormai da un anno e più. Una situazione in cui da un momento all’altro qualcuno,  finirà per farsi male seriamente dato che le situazioni per far si che ciò accada sono molteplici.

Innanzitutto si può tranquillamente affermare che ormai correre su quei mattoni viscidi e sconnessi è diventato meno sicuro della corsa in mezzo al traffico cittadino e dopo aver visto le foto del cantiere a cielo aperto che è ormai diventata la villa comunale non so quanti di voi si sentirebbero sicuri a mandarci un figlio. Transenne che delimitano una zona altamente pericolosa, con pezzi di cornicione sparsi, attrezzature lasciate lì a marcire, impalcature pericolanti e arrugginite, chiodi di carpenteria e tanta tanta altra roba. Il tutto senza la minima ombra di un custode o di un mezzo giardiniere e con biciclette che scorazzano tranquillamente per il parco seppur vietate. Si sà… chi si era preso verso i propri elettori l’impegno di cui sopra ha avuto altro da fare, tipo sedersi alla destra del sindaco nelle conferenze stampa per le presentazioni degli artisti del concerto di fine anno, o sfollare la gente in coda per comprare gli abbonamenti agli spettacoli del tanto aspettato teatro comunale.

Annunci

3 thoughts on “Percorso vita o pericolo di morte?

  1. Vorrei umilmente ricordare i parcheggi in corrispondenza delle farmacie, quale altro cavallo di battaglia del nostro amato. E’ notorio che dalle farmacie si esce con pacchi voluminosi e pesanti: geniale quindi riservare dei posti per i relativi clienti. Neanche a un impiegato di farmacia sarebbe venuto in mente una idea così brillante. E non importa se è saltato qualche stallo per i disabili per far posto ai compratori di aspirina!

  2. solo una cosa……..che d’introno sia quello che sia lo sanno tutti, forse anche lui stesso, allora mi chiedo:è più giusto criticare questo ragazzo
    che alla fine si presenta per quello che è, senza neanche fingere di essere migliore o con tutte le persone che lo votano sino a farlo diventare consigliere comunale?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...